Rispetto per l’ambiente, risparmio economico sui consumi, elevata remuneratività dell’investimento, queste le motivazioni principali che spingono l’utente finale alla realizzazione di impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica.

L’impianto fotovoltaico produce corrente elettrica per immagazzinarla o renderla direttamente disponibile.

Dalla scelta dei materiali alla realizzazione potrete affidarVi all’esperienza installativa di Bertoni Impianti, che saprà dare la giusta risposta alle Vostre aspettative per quanto riguarda l’installazione di impianti fotovoltaici di varia tipologia:

Impianti collegati in rete, ovvero quegli impianti collegati alla rete elettrica di distribuzione.
In questo caso la corrente prodotta viene in parte utilizzata direttamente e in parte ceduta all’ente fornitore di energia elettrica, oppure può essere completamente ceduta al fornitore.

Impianti ad isola: impianti privi di alcun collegamento alla rete elettrica di distribuzione.
In questo caso l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico viene utilizzata completamente dall’utenza.

Cos’è l’IMPIANTO FOTOVOLTAICO?
E’ un sistema che permette di convertire le radiazioni solari in una corrente di elettroni, quindi in energia elettrica, mediante sottili lamine di silicio (celle fotovoltaiche).

A cosa serve?
A produrre energia elettrica pulita.

Come è composto?
Un impianto fotovoltaico è costituito da tre elementi:

  • il campo fotovoltaico (insieme di moduli fotovoltaici a loro volta costituiti da celle)
  • l’inverter di rete (che trasforma la corrente generata dal campo fotovoltaico in corrente utilizzabile dalla rete elettrica nazionale)
  • il contatore elettrico (che permette di misurare l’energia fotovoltaica prodotta e immessa in rete).

Che dimensioni può avere?
Un modulo fotovoltaico occupa circa 1 mq.
Per ogni KWp che si vuole installare sono necessari circa 8 mq su copertura a falda (per massimizzare la resa è bene utilizzare la falda rivolta a sud).

Come si misura l’energia?
La potenza di un campo fotovoltaico si misura in KWp (chilowatt picco) mentre l’energia elettrica consumata o prodotta si misura in KWh (chilowattora).
Gli impianti fotovoltaici attuali producono mediamente 1.150 KWh/KWp annui al nord Italia e circa 1.500 KWh/KWp al sud Italia; pertanto lo stesso impianto da 2Kwp installato al nord produrrà circa 2.300 KWh all’anno mentre al sud potrà raggiungere i 3.000 KWh annui.

Cos’è il CONTO ENERGIA?
E’ il nuovo sistema di incentivazione degli impianti fotovoltaici.
L’obiettivo del “Conto Energia” è quello di invogliare gli utenti a contribuire alle necessità energetiche della società mediante la remunerazione dell’elettricità prodotta e immessa in rete.

Questo sistema consente di:

  • consumare la propria energia prodotta riducendo gli acquisti dal fornitore
  • cedere al fornitore l’energia eventualmente prodotta e non consumata
  • incassare, per un periodo di 20 anni dalla realizzazione dell’impianto, una tariffa agevolata, di gran lunga superiore al costo dell’energia stessa, e calcolata su tutta l’energia prodotta (consumata e non).

Chi può beneficiarne?
Privati, aziende, condomini, enti pubblici e privati.

Chi installa un impianto fotovoltaico potrà ridurre i propri consumi con l’energia prodotta (risparmiando) e incassare l’incentivo su tutta l’energia prodotta (guadagnando) con un evidente doppio vantaggio, triplo se si considera anche il beneficio ambientale.

Per maggiori informazioni anche di natura tecnica collegamento al sito www.gse.it

Impianti fotovoltaici